Qui ci sono mie riflessioni. Tendenzialmente abbastanza seriose.

About Elia Mercanzin

Sono nato il 16 settembre 1973, a Padova, nel cuore del Veneto, una terra meravigliosa che amo. Per il momento vivo a Treviso. Ho un paio di decenni di attività nel magico mondo della grafica/comunicazione/web design/web marketing. Ora sto progettando il resto. Sono appassionato di Storia contemporanea, Politica (con la “P” maiuscola, con una visione rigidamente apartitica) e Musica. Uno scalino sotto metto il design, l’arte in genere e la fotografia. Il piacere di viaggiare, prevalentemente da solo, raccoglie in un abbraccio tutto quanto.

A proposito di Torri gemelle e complotto

Scritto da | settembre 13th, 2014|umanità|

I complotti esistono, a tutti i livelli e accompagnano l'umanità dalla notte dei tempi. Il complotto siamo noi . Sostanzialmente, esistono cinque posizioni interpretative (o atteggiamenti esistenziali) riguardo al 9/11. Sui social media, al bar, alla macchinetta del caffè in [...]

Costituzione for dummies

Scritto da | agosto 26th, 2014|umanità|

Il ministero dell’Istruzione ha siglato un protocollo d’intesa con l’Associazione nazionale dei partigiani. L’accordo punta a “promuovere e sviluppare progetti didattici nelle scuole per divulgare i valori della Costituzione repubblicana e gli ideali di democrazia, libertà, solidarietà e pluralismo culturale”. […]

In realtà non cambia mai nulla

Scritto da | giugno 13th, 2014|economia e umanità|

Eravamo a fine estate 1976 (per noi europei fine inverno): l'Argentina, era in preda al caos. La presidente Isabel Martínez Peron, fin dai primi momenti del suo mandato cominciato il 1° luglio 1974, tentò di fronteggiare una situazione [...]

I volenterosi carnefici della porta accanto.

Scritto da | aprile 1st, 2014|umanità|

Cosa trasforma tutori dell'ordine, medici, funzionari pubblici in carnefici? Cosa consente a quelle persone di tornare a casa dalle proprie famiglie, fidanzate, figli, dormire e poi, il mattino seguente, tornare a fare serenamente il proprio lavoro? Non sto indagando [...]

1.000€ l’anno.

Scritto da | marzo 13th, 2014|economia e umanità, umanità|

1000€ l’anno. Vale così poco la dignità e la libertà delle persone? È l’elemosina, la briciola di pane che cade dalla tavola del padrone che per un po’ da l’illusione lisergica del “dai, forse qualcuno lassù ci ama!”. 1000€. 80€ al mese. […]

“Non si può più aiutare nessuno”

Scritto da | giugno 26th, 2013|umanità|

Qualcuno scrive che siamo nell’epoca del “Non si può più aiutare nessuno”. Credo voglia dire che è finito il tempo delle redenzioni che arrivano “da fuori”,  dell’attesa dell’avvento di un “salvatore” che  arrivi a portarci l’amore, la gioia, la serenità, la giusta filosofia di vita, la tranquillità, la prosperità, l’affinità di coppia, il peso-forma, la giustizia, la realizzazione personale e qualsivoglia altro desiderio umano più o meno prosaico, più o meno nobile, individuale o collettivo (ammesso e non concesso che quest’ultima categoria esista). […]

Cosa succede a 40 anni?

Scritto da | maggio 26th, 2013|umanità|

Non è un argomento particolarmente originale lo ammetto…ma stavo pensando: cosa succede all’essere umano occidentale medio quando arriva alla soglia dei 35 (per le signore) e dei 40 anni (per i maschietti) ? (Non mi basta “orologio biologico” e amenità simili come risposta). […]

Cecità

Scritto da | maggio 5th, 2013|umanità|

Sabato mattina, pulizie di casa.
 Per spolverare l’anonimo mobile ikea adibito a libreria, estraggo a gruppi di 5 o 6 i vari libri riponendoli alla rinfusa sul tappeto dietro di me. Veloce passata all’interno della nicchie e veloce spolveratina ad ogni volume prima di rimetterlo a posto. L’operazione mi obbliga a posare lo sguardo per almeno 3 secondi su ognuno di essi: gran parte dei titoli sono opere lette ormai anni fa… di alcuni nemmeno ricordo la trama con esattezza, di altri ignoro del tutto come siano finiti qui. Capita.. non tutti sono capolavori memorabili. […]

Fatevene una ragione: si tratta di progettualità, semplice progettualità.

Scritto da | aprile 23rd, 2013|economia e umanità|

Escludendo il prodotto di menti deviate in maniera conclamata, è da persone ragionevoli discutere nel merito di questa o quella "progettualità collettiva a lungo termine" mentre è del tutto ingenuo o manipolatorio il comportamento di chi etichetta queste "progettualità" come "complotti", con l'accezione denigratoria che solitamente accompagna questo termine.

Il lupo, capuccetto rosso e la nonna

Scritto da | aprile 8th, 2013|economia e umanità|

Nel momento in cui cappuccetto rosso bussa alla porta, il lupo ha appena finito di nascondere il cadavere della nonna sotto al letto e a indossarne la cuffia e la vestaglia. Si infila rapido sotto alle coperte, spegne una delle candele in modo da creare la giusta penombra. […]